fbpx

Cibi da non mangiare in gravidanza

Cibi da non mangiare in gravidanza

Una donna durante la gravidanza deve prendersi cura di se stessa e del bambino che porta in grembo: ciò non significa che deve  mangiare per due, deve magiare meglio, in maniera equilibrata e sana ed evitare alcuni cibi per non mettere a rischio la salute del piccolo.

Il Centro interdipartimentale di ricerca e documentazione sulla sicurezza alimentare (CeIRSA) di Torino ha redatto un documento con consigli per il benessere della donna durante tutta la gravidanza. 

Il peso della futura madre deve essere sotto controllo mentre cresce l’aumento delle richieste nutrizionali.  Bere almeno due litri di acqua al giorno e seguire una dieta il più possibile varia, frammentata in 5 pasti quotidiani, con il consumo di alimenti freschi  e di stagione per garantire un buon apporto di vitamine e minerali.

Durante la gestazione è indispensabile evitare il consumo di alcool e limitare quello di the neri e caffè. Per limitare l’esposizione a metalli pesanti, come il mercurio, e sostanze inquinanti, evitare, o almeno ridurre il consumo di grossi pesci predatori e non mangiare tonno più di due volte alla settimana.

Alcuni cibi possono essere veicolo di batteri patogeni come Salmonella  o Listeria monocytogenes, e di parassiti come il Toxoplasma gondii, cause di patologie del feto oltre ad infezioni alimentari.

Il CeIRSA per aiutare le donne in gravidanza ha redatto una tabella facile da consultare e che soddisfa ampiamente tutti i gusti.

    Cara Amica, vuoi ricevere il nostro menu mensile e tutte le novità sulla gravidanza e il benessere di gravidanzafelice? Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter!





    Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: